La calvizia si verifica quando i capelli diventano sottili e cadono e non ne crescono dei nuovi. È più comune negli uomini e inizia solitamente al centro della testa portando allo stempiamento.

Le cause della calvizie sono molte. In alcuni casi è dovuta a trattamenti medici come la chemioterapia. La calvizie localizzata che persiste per un breve periodo di tempo può portare a escrescenze e a tumori alla pelle. Anche l’ipotiroidismo può contribuire al diradamento dei capelli e delle sopracciglia. Ma una causa primaria è la vecchiaia. Con l’avanzare dell’età la crescita si arresta, i capelli presenti cadono e non ne crescono dei nuovi. A volte anche fattori psicologici come depressione, ansia e fobia sociale possono innescare la perdita di capelli e causare la calvizia. Di solito è un fenomeno molto lento e talvolta può essere dovuto a infezioni fungine del cuoio capelluto. Si tratta di un problema temporaneo e bastano dei farmaci adeguati per tornare alla normalità.

Esistono vari rimedi contro la calvizia che potete fare a casa, quando questa è provocata da invecchiamento o da fattori genetici. L’invecchiamento è un processo naturale che coinvolge tutti e nessun farmaco la può impedire. Alcuni farmaci o trattamenti possono rinviare la perdita dei capelli, ma una vera e propria cura per la calvizia è rara. Alcuni trattamenti la curano soltanto temporaneamente, riducono i livelli dell’ormone DTH nel corpo. Il DTH si lega ai follicoli piliferi e impedisce loro di nutrirsi col sangue. Qualcuno ricorre al trapianto di capelli, si tratta di una soluzione definitiva ma piuttosto costosa. In alternativa potete provare delle cure naturali che la prevengono ma non la curano. I massaggi con gli oli sono ottimi nella prevenzione, migliorano la circolazione sanguigna nella zona del cuoio capelluto. Un miscuglio di olio di senape, olio di cocco ed olio di ricino può essere applicato al cuoio capelluto. Anche la liquirizia è una cura per la calvizia. Tritate alcune liquirizie con il latte e applicatele alle zone calve del cuoio capelluto. Potete inoltre preparare una pasta di semi di limone e semi di pepe nero da applicare sulle zone calve, oppure potete fare degli impacchi con miele e tuorlo d’uovo. Applicateli sul cuoio capelluto e sul fusto dei capelli e lasciate riposare per quindici minuti.